Ascolta!


Native Flashradio V3




Native Flashradio V3
NOVITA’, APPUNTAMENTI IN EVIDENZA, CONTENUTI DA NON PERDERE!

TU E NOI!

Un saluto, un pensiero, una breve esperienza… condividili con noi e con la famiglia di Radio Risposta Web!
Lascia il tuo messaggio vocale via WhatsApp al numero 3209273911.
Li condivideremo in radio; per essere d’incoraggiamento e crescita per ognuno di noi.
Intanto guarda questo video alla pagina Tu e Noi.

DISCO HIGHLIGHT

In questi giorni, presentato da Elena Rubino, vi proponiamo  QUESTA SONO IO, di SARA TACCARDI.
Uscito nel 2009, è il suo primo album da solista, al quale è giunta dopo collaborazioni storiche nei gruppi cristiani internazionali dei Continental Singer.
Tutta la selezione degli album già presentatati la trovi alla pagina DISCO HIGHLIGHT
Ogni giorno alle ore:
00:30, 3:45, 8:30, 12:45, 15:35, 18:35, 21:30
LA VITA NON E’ UN GIOCO
Le storie a puntate di Radio Risposta

In questi giorni, DA CONFUCIO A CRISTO.
Altri racconti già trasmessi alla pagina LA VITA NON E’ UN GIOCO.
Ogni giorno alle ore: 1,45, 8.40, 15,45, 22.45
A DOMANDA, RISPOSTA!

E’ una breve rubrica presentata da Mario Pieri, assieme a Giuseppe Berri, nella quale, in pochi minuti, si cerca di dare una risposta breve e coincisa alle domande di fondo dell’uomo. Risposte che a volte meritano un ulteriore approfondimento, quindi: info@radiorisposta.org, oppure 320 927 3911 (WhatsApp).
Lunedì 11.40, mercoledì 3.20, venerdì 14.40, domenica 3.20 e 21.00
VOCI IN CITTA’

Voci in Città, ideato e condotto da Mauro Ferraris, è un magazine radiofonico storico; prese infatti avvio nel lontano 1989 sulle radio evangeliche intaliane ed ora, dopo trent’anni è ritornato in una nuova veste e con una nuova edizione.
Dal lunedì al venerdì, alle ore 5:00, 9:00 e alle ore 16.000
DI NOTTE

E’ un nuovo programma, sempre con Mauro Ferraris, questa volta però di notte. E’ un inedito nel suo genere, un programma minimalista e soft, sia nelle scelte musicali, sia nei conenuti per farvi compagnia per un’ora, di notte, appunto!
Dal lunedì al venerdì, alle ore 02:00 e alle ore 23.0004:00 ed alle 16:00
ATTENDI QUEI DUE
Fra il serio e il faceto, Martino Cassano e Stefano Bongiovanni vi tengono compagnia ogni week-end per due ore con musica, libri, cinema, viaggi, giornali e tanto altro, ma soprattutto con la Parola di Dio.
Sabato alle ore 10:00, in replica la domenica alle ore 17:00
IL PUB RADIOFONICO
Sempre con Martino Cassano e Stefano Boungiovanni, ripescato da “Attendi quei due”, per le nostre rubriche Re-mix, vi riproponiamo “Il pub radiofonico: artisti cristiani sul palco”.
Mercoledì alle ore 11:00 e venerdi alle 21:10
I NEGRO SPIRITUALS
Attraverso questo viaggio cercheremo, per quanto ci è possibile, di dare al Negro Spiritual un’immagine ampia e fedele sia spirituale che musicale. Partendo dalla schiavitù dei negri d’America, si parlerà di storia, della loro origine e del significato dello Spiritual, nonché dei contenuti “teologici” di questi canti, fino ad arrivare all’eredità musicale che gli Spirituals hanno lasciato alla musica contemporanea.
I Negro Spirituals è un viaggio storico e musicale, dalle radici ai nostri giorni, in compagnia di Mario Pieri.
Lunedì ore 9:30 e 19:15, Sabato ore 3:30
L’OPINIONE

L’opinionista Haulwen Morgan, assieme a Gianfranco Piccirillo vi invitano a riflettere sui temi più vari proponendo una visione biblica sui fatti della vita. Si tratta di un “estratto” dal programma La posta in gioco.
Mercoledì ore 8:00, Giovedì ore 11:30, Sabato ore 22:00
Share Button

Contese

, 26 Agosto 2019

Qualche anno fa, nel cercare di arrivare a casa di mio suocero a Genova, accettai il suggerimento del navigatore che indicava una via a me sconosciuta che mi avrebbe fatto guadagnare qualche minuto.

Mi ritrovai a percorrere una stradina tortuosa, in discesa,  molto stretta, al punto che gli specchietti quasi toccavano i muri laterali, ma, cosa più grave di tutto, era una stradina contromano; ma io non avendo visto alcun segnale di divieto la imboccai incoscientemente.

Quando realizzai la situazione, iniziai a provare un po’ di paura; la via grazie a Dio non era molto lunga e così dopo qualche minuto arrivai alla fine; ma proprio quando stavo per tirare un sospiro di sollievo, mi si parò davanti una macchina che imboccava la strada in salita, nel giusto verso di percorrenza. Entrambi ci fermammo e scendemmo dalla macchina. L’altro guidatore inveì subito contro di me; io mi scusai e gli chiesi cortesemente di fare marcia indietro in modo da farmi uscire; in fondo si trattava per lui di fare solo pochi metri in retromarcia. Lui non ne voleva sapere e mi disse più volte che, essendo io in torto, ero io che dovevo fare io marcia indietro e ripercorrere tutta la strada in salita in retromarcia. Restammo diversi minuti a discutere, lui minacciava di chiamare i carabinieri, io ribattevo che percorrere quella strada così stretta in salita in retromarcia sarebbe stato un suicidio;  poi, alla fine, si convinse e fece marcia indietro liberando così la strada.

Lo ringraziai e la cosa finì lì, senza danni per nessuno e con una limitata perdita di tempo per tutti.

In realtà però io per diversi giorni continuai a meravigliarmi dell’accaduto;  quel signore sembrava disposto a stare fermo lì anche per lungo tempo pur di “far valere” le sue ragioni; sembrava disposto a “farsi del male”, cioè perdere tempo, pur di far del male a me.

Non so quale sarebbe la spiegazione di uno psicologo o di un sociologo per un comportamento di questo tipo, ma la Bibbia ci spiega qual è la vera ragione. È quello spirito di contesa, di cui parla il primo capitolo della lettera ai romani, di cui vediamo continua dimostrazione; l’uomo è litigioso, profondamente litigioso, anche per futili motivi, lo vediamo per le strade, tra gli automobilisti, tra i  vicini di casa, tra i colleghi di ufficio, in ogni situazione di convivenza volontaria o forzata.

E la Scrittura ci dice anche dove questo spirito di contesa nasce: come tutti gli altri peccati, è il prodotto del peccato per eccellenza, la disubbidienza a Dio, il rifiuto di riconoscere Dio per chi Lui è veramente.

Siccome non si sono curati di conoscere Dio, Dio li ha abbandonati in balìa della loro mente perversa sì che facessero ciò che è sconveniente; ricolmi di ogni ingiustizia, malvagità, cupidigia, malizia; pieni d’invidia, di omicidio, di contesa, di frode, di malignità; calunniatori, maldicenti, abominevoli a Dio, insolenti, superbi, vanagloriosi, ingegnosi nel male, ribelli ai genitori, insensati, sleali, senza affetti naturali, spietati (Romani 1:28-31).

 

Share Button

Spiritual (?)

, 31 Luglio 2019

Prima della mia conversione, ero un grande appassionato di Fabrizio De Andrè. Mi piaceva, tra le altre, una sua canzone intitolata Spiritual. Nonostante a quei tempi mi professassi cristiano e frequentassi chiese cattoliche , non mi ero mai accorto che

Addirittura!

, 18 Giugno 2019

La Parola di Dio è meravigliosa. Apprezziamo la sua grandezza ovviamente nelle straordinarie rivelazioni che ci dona sulla persona e l’opera di Dio e negli insegnamenti sulla natura umana da parte di Colui che, in quanto nostro creatore, ci conosce

Aladino

, 16 Aprile 2019

Nei viaggi più lunghi, la mia figlia vuole sempre ascoltare la fiaba di Aladino, un audiolibro che, purtroppo o per fortuna,  possiamo sentire anche in auto grazie a lettori CD o chiavette USB. Come spesso fanno le fiabe, si pensi

Il fine giustifica i mezzi

, 19 Febbraio 2019

Il fine giustifica i mezzi. È una frase famosissima attribuita a Machiavelli, probabilmente mai pronunciata da lui ma che sembra  riassumere un suo pensiero riguardo a certi principi validi per chi ha compiti di governo; col tempo, poi tale frase

WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien