Radio Risposta Web

Una Parola per Oggi

“Tu non abbandonerai l’anima Mia in potere della morte, né permetterai che il Tuo Santo subisca la decomposizione”
(Salmo 16:10)

Dio promise a Davide che avrebbe fatto sedere sul suo trono un suo discendente e che questo regno non avrebbe conosciuto fine. Previde in questo modo, con mille anni di anticipo, la resurrezione di Gesù, perché non era possibile che la morte potesse trattenere il “Principe della vita” (Atti 2:24; 3:15).
Sì, Gesù è risorto! La tomba è rimasta vuota, la Sua carne non ha subìto “la decomposizione”, la morte è vinta! Questo è il glorioso messaggio che i primi testimoni di Gesù predicavano e diffondevano (Atti 4:2). Gesù ha vinto la morte, ma, attenzione! Questo non vuol dire che ha evitato la morte. È nella morte che Egli ha voluto identificarsi pienamente con l’uomo peccatore, perché l’uomo perduto possa identificarsi pienamente con la forza della Sua resurrezione. Questa è la meraviglia del messaggio evangelico.
g.b.

Ascolta la versione audio
UNA PAROLA PER OGGI

© Una Parola per Oggi
Edizioni CEM, Modena


Scarica l’APP del calendario Una parola per Oggi per il tuo smartphone.
Disponibile nelle versioni Android e Apple nei rispettivi store.

Share Button
WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien