Radio Risposta Web

Una Parola per Oggi

“L’anima mia è assetata di Dio, del Dio vivente”
(Salmo 42:2)

Il salmista grida al Signore. Gli chiede fervidamente aiuto. La sua preghiera è un dolce e accorato lamento. Ha grande nostalgia per la casa del suo Dio. La sua anima d’espatriato, da abbattuta e melanconica qual era, torna quieta solo in presenza del Signore. Il suo stato è un morir di sete lontano da quella “fonte d’acqua viva” (Geremia 2:13). La comunione con Dio è un bisogno urgente della sua anima.
Una credente che era in esilio dal suo paese, compose questi versi sullo stesso tema: «Ahimè, Signore, com’è lungo questo esilio e come la sete di vedere il mio Dio lo rende amaro al mio cuore! Spera, spera dunque, o anima mia; tutto passa rapidamente».
Carissimo/a lettore/lettrice, forse sei reduce da una situazione difficile e ti senti lontano da Cristo, hai sete della Sua presenza. È il momento di elevare la tua anima al di sopra delle circostanze quotidiane facendola riposare sulla promessa di Gesù: “Chi beve dell’acqua che Io gli darò, non avrà mai più sete” (Giovanni 4:14)!
e.z.

Ascolta la versione audio
UNA PAROLA PER OGGI

© Una Parola per Oggi
Edizioni
CEM, Modena

Share Button
WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi