Radio Risposta Web

House of One

, 7 Maggio 2018

A Berlino sta diventando realtà la House of One (link), una casa di preghiera che vuole essere allo stesso tempo chiesa cristiana, sinagoga e moschea. Sono in costruzione alcuni spazi separati per le tre religioni e un grande  spazio unico, per socializzare e confrontarsi. E’ il trionfo del relativismo, del pensiero post-moderno dominante per il quale non esistono verità assolute e non importa cosa credi, l’importante è vivere in armonia con gli altri.

La Casa di Uno è l’utopia di poter realizzare pace e unità sulla terra attraverso il dialogo interreligioso. Ma la Bibbia insegna, e la storia conferma, nessun uomo, nessun sistema politico, nessuna filosofia o religione, nessun dialogo potrà portare a vera pace.

Ma soprattutto, cosa ancora più grave, la Casa di Uno, suggerisce falsamente quello che in tanti pensano e cioè che Dio è uno solo e non importa se tu lo chiami Allah o YHWH, se credi alla Bibbia o al Corano, a Confucio o Budda. Dio o il paradiso sono come la cima di una alta montagna e le religioni sono come vie che portano tutte alla vetta passando però per diversi versanti.

La realtà è ben diversa: la Scrittura insegna che l’unica strada che porta all’unico vero Dio è Cristo, non possiamo accedere alla vetta in altro modo. E’ Lui la unica via, la unica verità, la unica vita, l’unico sacerdote. Solo Lui ci dona il perdono dei peccati, la vita eterna, la vittoria sul peccato e sulla morte. Solo in  Lui possiamo essere giustificati e santificati, vale a dire dichiarati e poi resi giusti. Solo in Lui possiamo essere benedetti di ogni benedizione spirituale (Ef 1:3), adottati a figli di Dio, partecipi della natura divina.

E’ Lui, Gesù Cristo, il solo Uno. Trovare altre vie non è possibile. Chiamarlo con altri nomi, adorarlo in modo non conforme alla Bibbia è bestemmia. E non ha bisogno che costruiamo per Lui una casa o un tempio. Innanzitutto perché, come dice Paolo agli ateniesi, il Dio che ha fatto il mondo e tutte le cose che sono in esso, essendo Signore del cielo e della terra, non abita in templi costruiti da mani d’uomo (Atti 17:24). E soprattutto perché Lui ha fatto dei veri credenti il Suo tempio (1 Corinzi 3:16). Lo Spirito Santo, e con Lui tutta la Trinità divina, viene ad abitare nel cuore dei suoi discepoli (Efesini 3:17) per farli partecipi della Sua natura, della Sua vita e della Sua potenza e renderli così in grado di ubbidire ai suoi comandamenti, glorificare il Suo nome e vivere una vita piena e gioiosa.

 

Share Button

Commenti

Scrivi per primo un commento.

Rispondi


You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*


WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien