Ascolta!


Native Flashradio V3

 

Le novità, gli appuntamenti in evidenza, i contenuti da non perdere!

DISCO HIGHLIGHT, scelto per te da Radio Risposta Web.

In questi giorni, presentato da Giulia Veneziano, vi proponiamo, La fine delle mie paure, disco d’esordio di Sharon Tabone, prodotto da Angelo Maugeri.
Scoperta alla nona edizione di J-Factor Italia ha subito conquistato critica e pubblico. Una voce soul intensa ed intima al tempo stesso. Da ascoltare!
Ogni giorno alle ore:
00:30, 3:45, 8:30, 12:45, 15:35, 18:35, 21:30

CENTOVENTI MINUTI

Mauro Ferraris vi tiene compagnia per due ore ogni giorno, dal lunedì al venerdì, alle ore 4:00 e alle ore 16.00 con questa edizione di Centoventi minuti “Celebration” che vi accompagnerà fino alla stagione estiva.
Ogni giorno, dal lunedì al venerdì, alle ore:
04:00 ed alle 16:00
LA STORIA PIU’ BELLA, LA BIBBIA
Lettura giornaliera di un capitolo questo libro per percorrere, dalla Genesi all’Apocalisse, in modo semplice e accessibile a tutti, La storia più bella.
Potete ascoltarla ogni giorno, dal lunedì a venerdì, con la voce narrante di Roberto Frangipane e quella di Tiliana Perna con una breve riflessione.

Ogni giorno, dal lunedì al venerdì, alle ore:
02:45, 12:00, 21:00

Share Button

Sanremo

, 20 febbraio 2018

Da pochi giorni si sono spenti i riflettori sul 68 festival di Sanremo. La canzone vincitrice Non mi avete fatto niente, di Ermal Meta e Fabrizio Moro, è stata descritta come un inno alla vita, al pacifismo, al rimuovere le barriere culturali, etniche, religiose. E con questi presupposti non si può non essere d’accordo. La canzone però scivola in un luogo comune diffusissimo nella cultura postmoderna odierna quando parla delle religioni come “ingressi separati della stessa casa”.

È una affermazione che, appunto, non sorprende visto che il pensiero dominante nel mondo occidentale è quello relativista, per il quale non esistono verità assolute. Ma è anche una affermazione che nessuno che ha una minima conoscenza delle religioni, dalla cristiana alla musulmana, dalla buddista alle animiste, passando per quelle atee, può condividere. Perché è evidente che se è vero il Dio della Bibbia non può esserlo quello (o quelli) indù o quello del Corano, e meno che mai, il non-Dio di chi si professa ateo.

Il punto è allora capire dove sta la verità, se Dio esiste veramente e come è, cosa vuole da noi.
Non è una domanda oziosa, da speculazione filosofica, tutt’altro, perché dalla posizione che prendiamo nei confronti di Dio, dalla scelta che facciamo dipende il nostro futuro eterno.

La canzone di Meta e Moro prosegue dicendo che ci sono “miliardi di persone che sperano in qualcosa”. Quel qualcosa però è molto diverso, va dal paradiso musulmano al nulla ateo, dall’Uno buddista al cielo cristiano. Non sono “ingressi separati di una stessa casa”. Nella casa di Dio c’è un solo ingresso, e non si tratta di una religione o di un sistema filosofico o di un insieme di regole e precetti da rispettare. Quell’ingresso è una persona, Gesù Cristo, che ha detto “io sono la via, la verità e la vita; nessuno viene al Padre se non per mezzo di me”.

Chi rifiuta di incamminarsi su quella via non potrà accedere alla casa da un ingresso separato, da una porta di servizio ma dovrà entrare in una altra casa, in un luogo di sofferenza lontano da Dio.
Ci sono “miliardi di persone che sperano in qualcosa”, ma sono molti meno quelli che sperano nell’unico vero Dio. Io ho riposto la mia speranza in Gesù. E tu?

Share Button

La fine del Natale

, 23 gennaio 2018

Natale è passato, ma in ufficio continuano ad arrivarmi biglietti di auguri. La maggior parte dicono Buone Feste o Season Greetings, alcuni Buon Anno; solo pochissimi, pochissimi, dicono Buon Natale. So che ci sono forti divergenze tra i credenti sulla

Ancora Natale!

, 18 dicembre 2017

Da settimane siamo bombardati da pubblicità di giocattoli e oggetti superflui. Le luminarie abbelliscono le nostre città, gli scolari preparano gli spettacoli per i genitori, i più piccoli scrivono le letterine a Babbo Natale o come facevo io, a Gesù

Sola Scriptura

, 10 novembre 2017

A meno che non venga convinto da testimonianze delle Scritture o da ragioni evidenti — poiché non confido né nel Papa, né nel solo Concilio, poiché è certo che essi hanno spesso errato e contraddetto loro stessi — sono tenuto

Kamikaze

, 1 agosto 2017

Qualche sera fa ho assistito ad un programma di informazione storica su un canale tematico. Si parlava degli ultimi mesi  della seconda guerra mondiale  e in particolare del conflitto tra Stati Uniti e Giappone. Per contrastare l’avanzata americana nel Pacifico,

WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien