Ascolta!


Native Flashradio V3

 

Le novità, gli appuntamenti in evidenza, i contenuti da non perdere!

DISCO HIGHLIGHT

In questi giorni, presentato da Elena Rubino, vi proponiamo, VIVO di PIENOVANGELO pubblicato nel 2017.
Lui è vivo e non ha mai smesso di trasformare vite, offrire guarigione e speranza a chi lo cerca. Lui ti ama più di chiunque altro e ti accoglie così come sei, desiderando una relazione con te…
Questo il messaggio che vuole trasmettere  VIVO, ospite al Disco Highlight. Buon ascolto!

Tutta la selezione degli album già presentatati la trovi alla pagina DISCO HIGHLIGHT
Ogni giorno alle ore:
00:30, 3:45, 8:30, 12:45, 15:35, 18:35, 21:30

LA VITA NON E’ UN GIOCO
Le storie a puntate di Radio Risposta

In questi giorni Morte di un guru, di Dave Hunt e Rabindranath R. Maharaj.
Rabindranath R. Maharaj discende da una lunga stirpe di sacerdoti e di guru bramini e fu educato allo scopo di divenire uno yoghi. Si esercitava per lunghe ore al giorno in misteriosi riti e preghiere e nell’adorazione dei suoi numerosi dei. Durante le sue meditazioni cadeva in trance, entrava in contatto con degli «spiriti»…Per saperne di più, vai alla pagina LA VITA NON E’ UN GIOCO.
Ogni giorno alle ore: 1,45, 8.40, 15,45, 22.45
CENTOVENTI MINUTI

Mauro Ferraris vi tiene compagnia per due ore con questa nuova edizione di Centoventi minuti. Attualità, curiosità, riflessioni e tanta musica Gospel e Contemporary Christian.
Ogni giorno, dal lunedì al venerdì, alle ore 4:00 e alle ore 16.0004:00 ed alle 16:00
ATTENDI QUEI DUE
Fra il serio e il faceto, Martino Cassano e Stefano Bongiovanni vi tengono compagnia ogni week-end per due ore con musica, libri, cinema, viaggi, giornali e tanto altro, ma soprattutto con la Parola di Dio.
Sabato alle ore 10:00, in replica la domenica alle ore 17:00
L’OPINIONE

L’opinionista Haulwen Morgan, assieme a Gianfranco Piccirillo vi invitano a riflettere sui temi più vari proponendo una visione biblica sui fatti della vita. Si tratta di un “estratto” dal programma La posta in gioco.
Mercoledì ore 8:00, Giovedì ore 11:30, Sabato ore 22:00
Share Button

“Probabilmente Dio non c’è…”

, 1 dicembre 2018

Gira su Internet una foto di Richard Dawkins, noto scienziato e ateo militante o meglio noto ateo militante e scienziato, che posa sorridente davanti a un bus su cui è scritto, in inglese: Probabilmente non c’è Dio, quindi smetti di preoccuparti e goditi la vita.

Si potrebbe obiettare che le “prove” a favore della esistenza di Dio e del Dio della Bibbia (la formazione della materia, la biogenesi, le profezie bibliche già avverate, la resurrezione di Cristo, la nascita del cristianesimo…) sono molto maggiori di quelle a favore della non esistenza di Dio.

Ma preferisco evidenziare il clamoroso malinteso in cui Dawkins, e come lui tanti altri, è incappato e cioè pensare che credere in Dio, o la stessa presenza di Dio, privi l’uomo di gioia.

E’ invece esattamente il contrario; Dio non vuole togliere niente all’uomo, ma vuole donare, perché Egli è Amore e si rallegra nel far del bene al Suo popolo, come disse esplicitamente a Israele attraverso il profeta Geremia: “Metterò la mia gioia nel far loro del bene” (Geremia 32:41).
Anche quando ci da degli ordini, e lo fa attraverso la Scrittura, lo fa sempre per il nostro bene, come e meglio di un papà terreno. Ai miei figli io non ordinerei MAI di fare qualcosa che non sia di loro giovamento; il problema è che io, spesso, non so quale sia il bene per loro, ma Dio sa sempre cosa è giusto e bene per noi.

Gesù è venuto per donarci la vita e per donarcela in sovrabbondanza (Giovanni 10:10); se vogliamo avere una vita piena, soddisfacente, se vogliamo veramente goderci la vita dobbiamo semplicemente credere in Cristo, accettare per fede i Suoi doni e vivere in comunione con Dio.

Share Button

Libertà

, 18 ottobre 2018

The Giver, il mondo di Jonas, è un film del 2014 in cui si immagina una società futura dove il governo, oltre ad assegnare a ogni individuo senza possibilità di scelta un lavoro e un coniuge, per mezzo di una

Riposo

, 23 agosto 2018

La Parola di Dio è meravigliosa. Anche le pagine apparentemente più oscure in quanto più lontane da noi nello spazio, nel tempo, nella mentalità, nelle circostanze, contengono preziosi insegnamenti. E’ il caso, ad esempio, di quanto è narrato nel libro

Nice-to-have

, 12 luglio 2018

Nell’azienda in cui lavoro sempre più spesso si sente usare l’espressione nice-to-have. E’ un modo di dire inglese per indicare qualcosa che sarebbe bello, sarebbe utile avere ma non è strettamente necessario, altrimenti sarebbe un “must-have” o, con orribile traduzione

House of One

, 7 maggio 2018

A Berlino sta diventando realtà la House of One (link), una casa di preghiera che vuole essere allo stesso tempo chiesa cristiana, sinagoga e moschea. Sono in costruzione alcuni spazi separati per le tre religioni e un grande  spazio unico,

WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien